Trent’anni di felicità in comodato d’uso

Kepler452 / Lodovico Guenzi

ideazione e drammaturgia di Kepler-452 (Aiello, Baraldi, Borghesi)
con Annalisa e Giuliano Bianchi, Tamara Balducci, Nicola Borghesi e Lodovico Guenzi
regia di Nicola Borghesi 

Nel suo dramma Cechov immagina che il giardino dei ciliegi di Ljuba e Gaev, proprietari terrieri, vada all’asta con la loro casa. Ad acquistarlo è Lopachin,
rappresentante della borghesia in ascesa.
Cuore del dramma è la scomparsa di un luogo profondamente impregnato delle vite di chi lo abita che, in questa rilettura, diventa il luogo della coppia. Lo spettacolo nasce dall’incontro tra Kepler-452 (Nicola Borghesi, Paola Aiello ed Enrico Baraldi) con due personaggi “immaginari” realmente esistenti,
Giuliano e Annalisa Bianchi, ossia Ljuba e Gaev. I Bianchi hanno felicemente vissuto per trent’anni in una casa colonica, concessa in comodato d’uso gratuito dal Comune di Bologna, occupandosi principalmente del controllo della popolazione dei piccioni e dell’accoglienza di animali esotici o pericolosi. Ma nel 2015 ricevono lo sfatto e la magia di questo contemporaneo Giardino dei ciliegi cessa di esistere.

Il giardino dei ciliegi - foto di Luca Del Pia (3)

 


Prenota spettacolo


Data/ora spettacolo

Cognome

Nome

Telefono

E-mail

Numero totale di posti che si intendono prenotare

Note aggiuntive

 voglio iscrivermi alla newsletter

Cliccando sul tasto prenota dichiari di aver letto e accettato la normativa privacy di questo sito