GIULIANA MUSSO

testo originale di Giuliana Musso
liberamente ispirato al racconto Una Relazione per un’Accademia di Franz Kafka
traduzione e consulenza drammaturgica
di Monica Capuani
musiche originali composte ed eseguite da Giovanna Pezzetta

Un essere metà scimmia e metà uomo sul palcoscenico, un fenomeno che parla, canta e balla. Un mostro comico. È nato dalle ferite dell’anima di Kafka, nel 1917, mentre i nazionalismi facevano tremare l’Europa. Rivive oggi, dopo cent’anni, nella nuova riscrittura di Giuliana Musso, con una più forte consapevolezza politica ed esistenziale. Si rivolge ad un auditorio di illustri Accademici e racconta la sua storia. Scimmia libera, unica sopravvissuta di una battuta di caccia, catturata, ingabbiata e torturata. Per sopravvivere sceglie l’adattamento: imita gli umani imparando ad agire e ragionare come loro. Deve dimenticare la vita nella foresta, rinunciare a sé stessa e alla chimica del proprio corpo e così imparare. Impara il nostro linguaggio, impara ad ignorare l’esperienza e l’emozione, a pensare senza
sentire. È il racconto di una strategia di sopravvivenza che prevede la perdita di sé stessi e la drammatica rinuncia all’intelligenza del corpo.

musso_-148


Prenota spettacolo


Data/ora spettacolo

Cognome

Nome

Telefono

E-mail

Numero totale di posti che si intendono prenotare

Note aggiuntive

 voglio iscrivermi alla newsletter

Cliccando sul tasto prenota dichiari di aver letto e accettato la normativa privacy di questo sito